Che profumo…

Che profumo dolce di gelsomino ha questa primavera di malinconie.
Questa primavera che fa fresco al mattino e arde al primo pomeriggio. Che scopre le gambe e i pallori.
Che l’odore di pioggia è proprio come da bambina in campeggio quando si preparava il temporale.
Bella che sembra stupido non condividerla in due. Come se poi le altre stagioni non avessero del bello da condividere in due.
Bella che Milano é più bella, sembra un’altra, per me che non la conosco almeno.
Bella che anche chi é uso al bello se ne accorge, mi dicono.
Bella che ti vien da tirar fuori chi non se la sta godendo, fuori di casa, fuori dalla tristezza e sbattercelo dentro come in galera. Bella come la tristezza che non diventa lacrime ma capricci di sonno, perché sei stanco per le serate in cui te la sei goduta.
Bella come una tentazione.
Come la primavera fuori quando hai gli esami di stato, e trovi conforto solo nei compagni di sventura.
Ah già, parlavamo proprio della primavera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...